30 Maggio 2017

Guida per riconoscere le differenze sensoriali

Pubblichiamo una lista  redatta per essere usata come uno strumento e una guida per acquisire una maggiore consapevolezza e per entrare in sintonia con i bisogni e le differenze sensoriali del vostro bambino.
Non è uno strumento diagnostico ed il numero delle voci spuntate non indica necessariamente un disturbo. L’elenco include molte delle più comuni differenze e preferenze sensoriali ed è suddiviso in categorie basate sul sistema sensoriale e su come il cervello ed il sistema nervoso potrebbero elaborare l’input.

Ringraziamo la Dott.ssa Giulia Ghibellini ricercatrice negli U.S.A per la traduzione, tutto il team “The sea star project” e la Dott.ssa Angie Voss, terapista occupazionale americana, autrice di questo libro con 20 anni di esperienza nella Terapia di Integrazione Sensoriale.

Differenze sensoriali lista_Angie Voss

 

Richiedi informazioni

Potrebbero interessarti

font-2111748_1920
16 ottobre 2017
{Evento terminato}

Integrazione Sensoriale e Apprendimento in Età Prescolare

Evento gratuito aperto alle educatrici, insegnanti o altre figure, in cui la Dott.ssa Rossana Giorgi affronterà l’importanza dell’integrazione sensoriale nell’apprendimento dello sviluppo tipico e atipico.  

sorpresa
06 aprile 2018 - 16 aprile 2018
{Evento terminato}

MINI TOPICS OnLine

Il Centro Evoluzione Bambino è lieto di annunciarvi che, da Aprile 2018, saranno possibili incontri su piattaforma online su “Mini Topics” ovvero piccoli argomenti specifici sulla Terapia di Integrazione Sensoriale (SIT), Autismo, Disprassia e altri disturbi dello sviluppo, all’interno di una cornice evolutiva (modello DIR- Floortime). Gli incontri saranno...

lacci
25 Giugno 2017

DISPRASSIA E INTEGRAZIONE SENSORIALE

  La Disprassia è un disturbo della pianificazione, organizzazione e coordinazione dei movimenti necessari a compiere una nuova azione intenzionale. Citando la Dott.ssa Sabbadini è  ” La difficoltà a rappresentarsi, programmare ed eseguire atti motori in sequenza, finalizzati a un preciso scopo e obiettivo”. Il bambino non riesce ad...